il nuovo parroco di Torre è Castel Rostaingue Badiabo Nzaba dal 1 gennaio 2018

il nuovo parroco di Torre è
Castel Rostaingue Badiabo Nzaba
dal 1 gennaio 2018

http://www.sanminiato.chiesacattolica.it/toscana/san_miniato/00021150_Nomine_e_Provvedimenti.html

 

In data 21 dicembre 2017,

– S.E. Mons. Andrea Migliavacca, ha nominato con decorrenza dal 1 gennaio 2018 , il rev. Castel Rostaingue Badiabo Nzaba, Amministratore Parrocchiale delle parrocchie di S.Bartolomeo apostolo in Ponte a Cappiano e di S. Gregorio Magno a Torre, per trasferimento ad altri incarichi a Bologna del p. Angel Rodriguez Guerro M.Id.

whatsapp-image-2018-01-04-at-01-22-14

 

 

whatsapp-image-2018-01-04-at-09-09-56

 

 

 

questo è il primo messaggio del nostro parroco :

 

TUTTO È GRAZIA DI DIO NELLA VITA.

 

La GRAZIA DI DIO nella mia vita sacerdotale è un argomento teologico basilare sul quale tutto il mio essere cristiano si focalizza, si concentra e si realizza.

Davvero tutto è GRAZIA DI DIO. È giustamente per GRAZIA DI DIO che oggi sono stato scelto per essere alla guida pastorale delle Parrocchie di San Bartolomeo Apostolo di Ponte a Cappiano e di San Gregorio Magno di Torre. Non è il merito mio. È la GRAZIA DI DIO chi si manifesta nella mia vita. Essere nominato Parroco non è una promozione sociale né una carriera professionale. È soltanto un servizio ; è un compito, una missione da realizzare con umiltà e semplicità nella Chiesa per la Gloria di Dio e la salvezza degli uomini.

Davvero tutto è GRAZIA DI DIO perché senza di Lui, nulla può essere fatto. Per questo, credo fermamente che, è proprio Dio chi mi ha scelto tramite il suo grande Servitore, Mons. Andrea Migliavacca, per servire in queste Parrocchie sopra-indicate.

Dio ha tanto amato i Cristiani di Torre e Ponte a Cappiano, perciò ha mandato me, il suo umile servo, per camminare insieme sulla via della Fede, della Speranza e della Carità. Davvero Dio ci ama tutti e fa GRAZIA a tutti noi, i Cristiani. Per parafrasare Sant’Agostino nel suo Discorso 340, direi che per voi sono Parroco, ma con voi sono cristiano. Siamo tutti i Seguaci di Gesù, abbiamo bisogno della GRAZIA DI DIO tutti giorni per la nostra salvezza. Questa GRAZIA DI DIO può essere ottenuta anche per mezzo dei Sacramenti, della Santa Messa, della prassi cristiana, della lettura assidua e dell’obbedienza alla Parola di Dio (Logos Theou).

In questa prospettiva, il Parroco aiuta i fedeli parrocchiani ad incontrare Dio, a conoscere e sperimentare la Misericordia, la Bontà e la Bellezza di Dio. Nella sua omelia del 1° gennaio 2018 durante la Santa Messa dell’insediamento a Ponte a Cappiano, il nostro Vescovo mi trasmetteva in qualche modo la carta magna della guida pastorale. Infatti, non soltanto che devo essere il suo rappresentante spirituale e pastorale in mezzo ai parrocchiani, ma devo essere soprattutto un Parroco che fa rivivere e ridinamizzare le Comunità parrocchiali di Torre e Ponte a Cappiano; un Parroco della preghiera, della meditazione, dell’adorazione e della Pace. Grazie, Eccellenza per questa missione e la fiducia su di me !

Alla luce di tutto questo, direi che, per ottenere i buoni risultati pastorali, il Parroco non può farcela da solo: il Parroco è niente senza i parrocchiani. Non c’è Parroco senza Parrocchiani. Quindi, per realizzare questa missione affidatami dal Vescovo, ho bisogno della collaborazione, della partecipazione di tutti. È la nostra missione cristiane di tutti per le nostre parrocchie. Nessuna parrocchia è una proprietà privata di qualcuno o di un gruppo di fedeli cristiani. La Chiesa è universale e inclusiva. Nessuno è escluso dalla Chiesa o dalla Parrocchia.

Perciò, come una sola e unica famiglia o comunità cristiana, noi tutti dobbiamo lavorare insieme, pregare insieme, meditare insieme, partecipare attivamente alla Messa, alla vita, alle attività pastorali e al funzionamento delle nostre Parrocchie. Anche se il Parroco è bravo, però se non c’è l’implicazione, la dedizione, la volontà partecipativa dei parrocchiani, questo parroco sarà incompetente. Da solo, non posso.  Io voglio lavorare e collaborare con tutti voi. Aiutatemi a lavorare bene. Il vostro aiuto è già una GRAZIA DI DIO.

Allora, mettiamo le nostre competenze, energie, strategie, intelligenze e possibilità al Servizio della Chiesa, per cambiare la faccia delle nostre comunità. Dio ci ricompenserà un giorno.

Così renderemo Grandi, Viventi, Dinamiche, Forti e Sante, le nostre Parrocchie di Torre e di Ponte a Cappiano.

Nella GRAZIA DI DIO, per la GRAZIA DI DIO, e con la GRAZIA DI DIO, ci la faremo.

San Gregorio Magno, prega per noi !

San Bartolomeo Apostolo, prega per noi !

 

Don Castel

Parroco

freccia024> clicca  per vedere tutte le foto

don-castel-primo-piano 

 

Potrebbero interessarti anche...

Switch to our mobile site

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com